giovedì 18 luglio 2013

Heroes - Una possibile 5° stagione?

"Salva la cheerleader, salva il mondo", ve lo ricordate? Era la frase preferita di Hiro Nakamura, uno dei protagonisti di Heroes. Ve lo ricordate Heroes, vero? Quella serie creata da Tim Kring piena di gente con i super-poteri, piena di dubbi attori, dubbi personaggi e dubbie trame ma che è stato uno dei più grandi successi della storia del serie televisive. 

Ahh, quanti ricordi.


Una serie che partì con il botto e con una prima stagione che era fantastica. I fan dei fumetti supereroistici impazzirono per un telefilm che finalmente mostrava un mondo simile a quello che avevano letto solo sulla carta. Fu un bel momento, che sembrò unirci tutti. La serie pareva essere un connubio magico di serietà e humor e funzionava. Andava tutto bene, era tutto perfetto.. poi uscì la seconda stagione. La seconda stagione è caratterizzata da una congiura astromica chiamata sciopero degli sceneggiatori, che taglia della metà le puntate, e da trame romantiche che azzerano l'adrenalina e alimentano le proteste di quei fan nerd che del romanticismo, tragicamente, non sanno che farsene.
Lo stesso Zio Tim ammette l'errore e si scusa, ma, per niente scoraggiato, afferma di avere grande idee per la terza stagione...

"Non vi preoccupate ragazzi, ci penso io!"
dice rincuorando i suoi fan.


Poi però una sera, poco dopo la fine della stagione 2, Tim Kring va a farsi un giretto in macchina per rilassarsi un po', la terza stagione è già nella sua mente, è praticamente pronta, tutto sta andando bene e può rilassarsi un po'. Ma ecco che l'universo ci mette il suo zampino malefico, l'automobile di Tim entra in un Wormhole e scompare. Quando ricompare un anno dopo al Comicon di San Diego, manca poco  che un gruppo di facinorosi ex-fan di Heroes non lo crocifiggano. Viene salvato dagli agenti di sicurezza, ma sfortunatamente sono anch'essi ex-fan. Nelle successive venti ore viene obbligato a guardare la terza stagione in ginocchio sui ceci. Ha un crollo psicofisico quando vede Matt Parkman 
usare i suoi poteri su Sylar e obbligarlo ad essere Nathan Petrelli. Rimane in coma fino al 2012 quando ha un'altra idea ma questa è un altra storia...
E mentre zio Tim è fuori dai giochi, Heroes prova il tutto per tutto con una quarta stagione. Il quinto capitolo dell'opera, chiamato "Redenzione al circo", è particolarmente ricordato dai fan di Prison Break per la presenza di... 

...T-bag!
La stagione finisce con un tuffo carpiato della Cheerleader sul cemento, che pare un'allegoria degli ascolti, e la serie finisce. Basta, non ne vogliamo più sapere. Ma ci potrebbe essere un film... ho detto basta!!
Così finisce questo grande esperimento che avrebbe potuto dare molto di più, che avrebbe potuto essere di molto più ma che alla fine è rimasto un serial mediocre senza troppa fantasia. Qualcuno ha anche provato a riproporre qualcosa del genere....

Alphas
L'abbiocatore.
Ora però, dal Comicon di San Diego, stanno arrivando delle novità molto interessanti su un possibile ritorno di Heroes. Ovviamente non in forma televisiva ma fumettistica. La notizia ci arriva dal Comic Book Resources, e quanto pare l'autore Cullen Bunn e la Dynamite Entertainment sono intenzionati a scrivere e produrre una serie volumi che andranno a formare una quinta e ideale stagione. L'autore Cullen ha dichiarato di esser stato un fan di questa serie e di voler dare un suo contributo all'opera.
Ogni volume riguarderà uno o due personaggi, non ci sarà una vera e propria storia corale, ma un approfondimento caratteriale dei vari personaggi partendo da dove eravamo rimasti. Si comincerà con Claire Bennet, la cheerleader, che sarà accompagnata da Hiro e Sylar.
Anche se non è la prima volta che Heroes viene trasposto in formato fumettistico, ricordo i 170 numeri on-line pubblicati dalla Aspen Comics, questo potrebbe essere un nuovo trampolino di lancio per qualcosa di più grande. Lo dice Bunn stesso e se lo dice lui, allora siamo a posto.
Nonostante che mi piacerà sicuramente rivedere quei vecchi personaggi, non sono troppo convinto di questa trasposizione fumettistica. Il lato originale di Heroes era che si trattava di un connubio fra televisione e fumetto. Come ambientazione non è mai stata troppo originale... anzi...tutt'altro. Quindi ci metterò un bel mah in cima e ci rivediamo quando l'avrò letto.

11 commenti:

  1. ciao Vecchio Logan. Concordo in pieno con ciò che hai scritto, sui commenti stessi ad heroes, sui limiti della serie una volta approdata alla seconda, terza, quarta stagione.... Il mio contributo a quanto già hai scritto sarà sicuramente marginale, ma vorrei spendere due parole sul suicidio di Kring per Heroes. Davvero la prima stagione aveva tutti gli elementi e i numeri per rimanere "epica". Ho scoperto di recente questa serie prendendo i dvd gratis in biblioteca. Io e mio marito abbiamo divorato la prima serie che ci è piaciuta "abbestia". Alcuni personaggi ci sono piaciuti davvero tanto e così ci siamo immediatamente tuffati - a distanza di un giorno - nella visione della seconda stagione. Ovviamente puoi immaginare cosa significhi guardare tutto di seguito prima, seconda.....terza........ stagione. O_o ..... questo è stato il ns perplesso sguardo alla fine della terza. Ma chi diavolo ha scritto la sceneggiatura? un demente? è assolutamente assurda e priva di senso pratico. Nathan muore e invece di lanciargli addosso una secchiata di sangue rigenerante di Claire (utilizzato per altro a iosa in diversi casi precedenti su svariati cadaveri) cosa si inventa quel genio di mamma Petrelli????? la cazzata delle cazzate.... ecco cosa rende un buon prodotto che era partito bene e che poteva avere decisamente risvolti più accattivanti una porcheria illogica che schianta il livello di gradimento. Inutile chiedersi cosa sarebbe accaduto se non ci fosse stato lo sciopero degli sceneggiatori nella seconda stagione: se il potenziale creativo di Kring era già franato e scaduto nel pessimo gusto così come si è manifestato nelle stagioni successive, poco vale lagnarsi sulla malasorte dello sciopero. A me è rimasto comunque un dubbio alla fine della seconda stagione: ma Caitlin l'irlandese che fine ha fatto? poraccia....Kring l'ha abbandonata in un futuro catastrofico e nemmeno il buon Peter che tanto se la sarebbe bombata ha più pensato a recuperarla. PER ME E' ILLOGICO! Alcuni personaggi introdotti nella seconda stagione - dotati di poteri più o meno interessanti o più o meno inutili - non hanno alcun tipo di reale influenza nella trama e sono cagati lì tanto per...... Ma che senso ha???? Sylar ha un catalogo di poteri super fighi che ha acquisito in tre serie e lo vediamo combattere nella quarta serie con le scariche elettriche quando invece potrebbe esplodere come una bomba nucleare, disintegrare la gente con uno schiocco di dita, oppure utilizzare il poetre acquisito da Maya e schiattare la gente con lacrimoni neri che colano dagli occhi. Il cattivo (o presunto tale) della quarta serie è un coglione, Claire è alle prese con una pseudo storia lesbo (chi se ne frega ...direi....) e il nuovo fidanzata di mamma Bennet è inguardabile e insentibile. zero spaccato su tutta la linea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del contributo. Purtroppo anche tu sei caduta nel tranello Heroes come è successo per milioni di persone. Dovrebbero scrivere delle avvertenze sui DVD di questa serie:

      "Attenzione la visione delle ultime due stagione può causare convulsioni, irritamenti e casi di follia omicida".

      Hai tirato fuori degli esempi mica da ridere. Per anni mi sono chiesto che fine avesse fatto Caitlin, perchè nessuno si chiede dove sia? Dov'è finita? c'è un piano strategico per andarla a salvare?? un numero verde...

      Questo è il problema che nasce quando si cambia la testa (sceneggiatori, produttori e via dicendo) di un telefilm. Gente che magari non guarda nemmeno il telefilm in questione, che non è appassionato o che, ancora peggio, si crede più furbo di quello prima. Delle trame vecchie non ne vogliono sapere e buttano dentro alla serie un intreccio diverso, che male si uniforma al resto...per questo assistiamo a fenomeni che ci fanno innorridire vedi:

      -Lampo rosso e la tizia veloce che vanno indietro nel tempo tenendosi per mano.
      -L'indiano che diventa Spider-man, però brutto.
      -La violoncellista sorda con la sinestesia...

      E tanti e tanti altri esempi che alla fine ti chiedi: Ma cosa sto guardando?
      L'unico rimpianto che ho su sta serie e il fatto che non abbiano spiegato cosa volesse significare il simbolo o cosa centrasse l'eclissi solare. Peccato.

      Elimina
    2. Vorrei aggiungere anche della scomparsa e riapparizione di Micah il quale dopo aver alloggiato dalla cugina e aver tentato un furto insieme ad essa,svanisce nel nulla e lo si ritrova poi nella terza stagione sotto l'identità di Rebel(tra l'altro il personaggio sostitutivo di Niki, Tracy...perché?)...e a riguardo mi sovviene la domanda: Monica con la fighissima capacità di poter ripetere tutto ciò che vede,viene affidata tipo all'impresa per sviluppare al meglio i suoi poteri,ma poi? Dove va a finire? Nessuno ne sa più niente...

      Elimina
    3. Bisogna capire che la bellezza di Heroes sta proprio in queste sparizioni misteriose dei vari personaggi. Senza di esse cosa ci rimane?
      Nathan Petrelli che vola, Peter Petrelli con il ciuffetto, La cheerleader che si taglia un piede e la tizia sorda che suonava il violoncello!

      Elimina
    4. Ciao volevo sapere una cosa..io sto.guardando le puntate che trasmettono su italia1! E lunedi 27 è andata in onda l'ultima puntata cn claire che si butta.giu dalla.ruota!! Adesso stanno trasmettendo altri episodi però sn simili alla prima.stagione (o è la.prima stagione?!?!) Nn capisco se stanno andando avanti cn la storia ! Attendo una risposta grazie

      Elimina
    5. La scena di cui stai parlando è il finale della 4° stagione che poi è diventato il finale della serie stessa. Dopo quella puntata c'è solo il nulla!

      Elimina
  2. Magari facessero una 5 stagione!!

    RispondiElimina
  3. Primo, il simbolo lo dice giro nikamura che cosa significa, e la manifestazione dei poteri si e verificata all'eclissi, si vede che non avete capito una bega.
    anche io mi sono chiesto di caitlin, ma alla fine della fiera.... È IMPORTANTE??????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi, nerdisticamente parlando, che è un campanello d'allarme. Significa che la serie che stai guardando non è attenta alle sottotrame e a quello che sta succedendo.
      Sinceramente non ricordavo che avessero dato una spiegazione, ti ringrazio di avermi rinfrescato la memoria.

      Elimina
  4. Ho finito ora di vedere la quarta stagione di heroes e dopo una prima stagione che mi ha colpito particolarmente, sono rimasto sempre piú deluso. Ma veramente questo finale non me l'aspettavo, mi viene da bestemmiare e solo pensare che probabilmente questa serie finirà così, crea in me un istinto omicidia! Pensare che l'unico modo che avró di vedere il seguito di heroes, sará leggere un dannato fumetto e non poter vedere piú gli attori a cui mi ero affezionato, soprattutto di quella gran figa di Ali Larter (niki sanders, tracy strauss) mi da ancora piú ai nervi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro un fumetto che a 6 mesi dall'annuncio non ha dato più notizie. Comunque continuo a dirlo, dovrebbero vietarlo quello schifo!

      Elimina

Segui Vecchio Logan su Google+
BlogItalia - La directory italiana dei blog Aggregatore FeedAggregator - Segnala Feeds RSS Directory italiana nuovosito.com