venerdì 23 agosto 2013

La Cappa - Un progetto personale.

Era il 2011, ero tranquillo e contento, ed ecco che, manco a farlo apposta, esce la serie televisiva più becera ed inutile dell'intera esistenza...

...sta qua!
Definirla brutta non renderebbe giustizia all'impegno che l'intera produzione (registi, attori, parrucchieri...) c'ha messo. Non tutti sarebbero stati capaci di creare un tale capolavoro dell'orrido, un machiavellico insieme di attori monoespressivi, di effetti speciali della Clementoni e di personaggi all'apparenza fighissimi, quando li guardi da molto lontano, ma che alla fine ti fanno desiderare di cavarti gli occhi...o di uccidere a sassate il loro creatore.
Inoltre, come se tutto questo non bastasse, questa serie televisiva era sotto un influsso potentissimo che gli impediva a priori di superare la prima stagione. Sto parlando ovviamente della maledizione di Summer Glau, che ti azzoppa una serie peggio di uno sciopero degli sceneggiatori. La inserisci nel cast, convinto che non potrai fallire, e dopo un attimo il costumista diventa cieco, l'attore protagonista cade in una vasca d'acido e si scopre che il set è situato sopra un cimitero indiano.

La sua sola presenza in due puntate è bastata ad affossare Alphas...
Il suo influsso è troppo potente.
Porta-jella a parte, la visione di questo telefilm mi ha cambiato. Una sera, mentre cancellavo dal computer anche il ricordo dell'ultima puntata, ecco che nella mia mente prende il via un'idea, o meglio si crea un personaggio... uno scopiazzato supereroe simile a The Cape, sfigato come Rat-Man e che non se ne capisse l'esistenza. In una parola:  La cappa!
L'idea comprendeva la creazione di un cortometraggio e avevo più o meno in mente quello che volevo far vedere. Il problema era che non avevo nessunissima idea di come funzionasse una sceneggiatura. Quando l'ho incominciata a scrivere mi sono reso conto che le scene sono come i pezzi di un puzzle.
Se ti impegni e sai quello che devi fare il puzzle verrà fuori bene e lo potrai incorniciare, se invece vai a braccio, inserisci pezzi dove non ci stanno e non hai la più pallida idea di cosa stai facendo... 


....ti uscirà qualcosa del genere. Una puttanata universale, ma quello era solo l'inizio.




2 commenti:

  1. Fiera di averne fatto parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il merito del montaggio e degli effetti speciali è tutto tuo, Elena.

      Elimina

Segui Vecchio Logan su Google+
BlogItalia - La directory italiana dei blog Aggregatore FeedAggregator - Segnala Feeds RSS Directory italiana nuovosito.com